giovedì 24 febbraio 2011

Tre forme di verità mancata...

Non ho ben capito se il Festival di San Remo sia stata una fotografia dell’Italia com’è (su tutto l’immagine di un anziano presentatore, di bassa statura e con i capelli tinti, in mezzo a due fighe) oppure dell’Italia come sarà (un anziano presentatore, di bassa statura e con i capelli tinti, in mezzo a due fighe).
So soltanto che le lussureggianti scenografie, l’immagine patinata, la retorica all’ingrosso mi hanno spinto a una cura a base di realtà virtuale, altrimenti detto Fallout: new Vegas. Trattasi di un videogioco ambientato in uno scenario post atomico (una simpatica guerra con la Cina) in cui l’umanità è sprofondata in un mondo ostile e spietato in cui le questioni si risolvono spesso col buon vecchio piombo. Un nuovo medioevo ostile, spietato, ma autentico o almeno più veritiero di quello che il mondo non virtuale pare possa offrire. Rifugiarsi nell’irrealtà per trovare qualcosa di vero...

E‘ un po‘ una mia fissa la dialettica tra verità e fingimento e, naturalmente, è un tema estremamente cinematografico o drammatico in senso letterario.
Fondamentalmente le relazioni umane si basano su una dose più o meno massiccia di menzogna. E‘ pressoché intrinseco alla nostra società e quindi anche giusto. Per esempio, a livello economico, se non fingessimo di fidarci delle banche e tutti ritirassimo domani i nostri risparmi il sistema bancario e quindi economico sprofonderebbe nel giro di 3 giorni. E‘ una grande finzione, ma funziona. Nel quotidiano, ciò che evita che le strade siano percorse da torrenti di sangue è la capacità di mentire o di non essere del tutto sinceri.
- Vieni alla cena di Natale?
- Eh, mi piacerebbe, ma ho il funerale di mia nonna.
La verità è rivoluzionaria diceva il Gramsci, ma sa essere piuttosto sgradevole, come cantava la Caselli.
Un esempio di botta di sincerità che fa male.
- Vieni alla cena di Natale?
- Neanche se mi paghi. Mi fa schifo il Natale, soprattutto a casa tua.
Conosco varie persone che fanno della verità una bandiera e dicono quasi tutto ciò che gli viene in mente senza filtri di opportunità o antispam. Non risultano molto popolari.  Altri invece mentono così male da risultare ancor meno popolari dei primi perché peggio di un fingitore è un cattivo fingitore.
- Maestro cosa tiene insieme l’universo?
- La Sola!
- Vuole dire la Forza...
- No no la Sola, il Falso, la Patacca. La Sola è un campo energetico creato da tutte le creature viventi che ci circonda e ci penetra. La Sola è dappertuttto.
- E ciò è bene?
- E‘ bene o male a seconda dell’uso e delle necessità. Quello che è certo è che tutto è Sola, anche tu e io.
- Anche questo post su questo blog?
- In special modo questo post e questo blog.




Fallout New Vegas o Tripoli?



Milano o New Vegas?
Milano, una cornacchia insegue un topo: gioco o sopravvivenza?

 

2 commenti:

  1. sei bravissimo. non vedo l'ora che tu scriva un altro pezzo. però non posso più leggere il tuo blog perchè oqgni volta che clicco questo link muore mia nonna.

    RispondiElimina
  2. utente anonimo3 marzo 2011 17:43

    3-3 ore 16.40
    deve essere saltato il server e non si vede più una mazza...

    In attesa che ripristino le trasmissioni...

    RispondiElimina